Nicolas Cunial scrittore

Bioestendesi

Nicolas Cunial (1989) è poeta, performer e scrittore, nonché slammer di lunga data e tra i più apprezzati in Italia.

Ha pubblicato con Edizioni La Gru tre libri di poesia: Pillole di carne cruda (2012); Carie di città (2013); Il sosia zero (2015, con introduzione di Dome Bulfaro e postfazione di Lello Voce). Nel 2016 esce per David&Matthaus il romanzo L’innocenza della fuga. Sue poesie sono state tradotte in inglese, spagnolo e russo.

È stato finalista per due volte consecutive al concorso Coopforwords, nel 2013 e nel 2014, ed è stato quindi inserito nelle rispettive antologie Le mele di Eva e Spesa finita, si torna alla vita?, pubblicate dalla Coop. Lo si può leggere in altre antologie quali: Guadagnare soldi dal caos, Pop, 2013; Uno punto due, Samuele editore, 2015; Ninniamo. Ninne nanne per dire sogniamo, Millegru, 2017.

Ha partecipato come slammer a tutte le finali del Campionato italiano di Poetry Slam (eccetto nel 2015, in cui vi ha partecipato come MC) raggiungendo il quarto posto come miglior piazzamento personale. Tra i fondatori della LIPS – Lega Italiana Poetry Slam, ne è stato il vice Presidente dal 2014 al 2016. Tutte le sue opere sono rappresentate dall’Agenzia Letteraria Edelweiss.

Nel 2017 crea Novæquipe (insieme a Sander Marra, Arby Marra, Cristian Mindrila e Viola Pistone) con cui produce videopoesia e spoken music. Nello stesso anno, fonda il collettivo fiorentino di poesia orale Fumofonico.

Dal 2018, gira l’Italia con il suo spettacolo Black in / Black out, ispirato dall’omonimo libro uscito nel 2019 per Interno Poesia. Nello stesso anno, con le sue opere di spoken music, risulta finalista al Premio Alberto Dubito di poesia con musica, mentre nel 2019 vince il Premio Sinestetica 2019 per la miglior videopoesia con "in discotesta" e risulta finalista al Premio Europa in versi con la poesia "planetario".

Bibliografia estesa